Novità IVA del decreto fiscale – parte prima

Numerose e rilevanti sono le novità introdotte dal DL 119/2018, entrato in vigore il 24/10/2018, che riguardano sia il comparto IVA che il nuovo obbligo di fatturazione elettronica.
In sintesi, le novità sono le seguenti.
1. FATTURAZIONE ELETTRONICA (ART. 10)
Per venire incontro alle richieste degli operatori economici e dei professionisti viene previsto che, limitatamente al primo semestre 2019, in caso di emissione tardiva della fattura:
• non vi l’applicazione di sanzioni se la fattura viene emessa entro il termine previsto per la liquidazione IVA relativa al periodo di effettuazione dell’operazione;
• nel caso in cui la fattura viene emessa oltre il termine previsto per la liquidazione IVA del periodo di effettuazione, ma comunque entro il termine previsto per la liquidazione del periodo successivo, la sanzione è ridotta dell’80%.

2. MODIFICA DEL TERMINE DI EMISSIONE DELLA FATTURA (ART. 11)
A decorrere dal 1/7/2019 la fattura potrà essere emessa entro dieci giorni dall’effettuazione dell’o¬pe-razione; in tal caso occorrerà indicare in fattura la data, diversa da quella di emissione della fattura, di effettuazione della cessione di beni/prestazione di servizi ovvero di quella in cui è corrisposto il corrispettivo in tutto o in parte.

3. MODIFICA DEI TERMINI DI REGISTRAZIONE DELLE FATTURE EMESSE (ART. 12)
Le fatture emesse devono essere annotate entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, con riferimento al medesimo mese, e non più entro 15 giorni dall’emissione della fattura.
Resta ferma l’eccezione prevista per le fatture relative alle cessioni di beni effettuate dal ces¬¬sionario nei confronti di un soggetto terzo per il tramite del proprio cedente, le quali devono essere registrate “entro il giorno 15 del mese successivo a quello di emissione, con riferimento al medesimo mese”.
4. NUMERAZIONE DELLE FATTURE D’ACQUISTO (ART. 13)
Viene abolito l’obbligo di numerazione progressiva delle fatture d’acquisto e delle bollette doganali ricevute.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *