News

Tutte le ultime novità del settore

Comunicazione dei dati delle fatture

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 87 del 5/7/2017, ha fornito chiarimenti operativi in merito alle modalità di comunicazione dei dati delle fatture.

Come deve essere compilata la comunicazione in caso di fatture “cointestate”? È possibile integrare e rettificare la comunicazione dei “dati fattura” oltre il quindicesimo giorno dal termine di adempimento? Sono alcuni dei dubbi sollevati dai professionisti e dalle associazioni di categoria in merito alla trasmissione telematica alle Entrate dei dati delle fatture emesse e ricevute, a cui l’Agenzia fornisce risposte e chiarimenti con la risoluzione n. 87/E” riporta il comunicato stampa del 5/7/2017 dell’Agenzia delle Entrate.

La citata risoluzione chiarisce che:
– i dati delle fatture devono essere riportati per “competenza”, per cui, la prima comunicazione, il cui invio è in scadenza il prossimo 18/9/2017, deve riportare i dati delle fatture emesse nel primo semestre 2017, facendo riferimento alla data di emissione, e i dati delle fatture d’acquisto e delle bollette doganali registrate nel medesimo periodo, facendo riferimento alla data di registrazione;
– per quanto riguarda le bollette doganali, le informazioni che identificano il fornitore extracomunitario devono essere riportate nei registri IVA, per cui anche i campi “IdPaese” e “IdCodice” della comunicazione devono essere obbligatoriamente compilati; si evidenzia che, per il solo anno 2017, è consentito compilare detti campi in modo semplificato;
– la comunicazione può essere regolarizzata anche oltre i 15 giorni dalla scadenza fissata per l’invio, avvalendosi del ravvedimento operoso.

Lascia un Commento